THE ORDERS DELIVERED TO THE COURIERS DURING THE ESTABLISHED TIMES, PLEASE CHECK THAT YOUR AREA IS COVERED REGULARLY YOU MAY ALWAYS HAVE DELAYS IN THE DELIVERY

0

Blog

La Grappa: una storia tutta italiana

La Grappa è un distillato esclusivamente italiano e lo è per legge, per tradizione e per cultura. In base al Reg. 110/2008 (ex Reg. 1576/89), solo l’acquavite ottenuta da vinacce che provengono da uve coltivate e vinificate in Italia e distillate in impianti ubicati su suolo nazionale può, infatti, fregiarsi della denominazione Grappa. Read More

  • 18
  • 0 Comments

Video/Chiamate e Cibo/Vino, ecco gli abbinamenti perfetti per una Pasqua #IoRestoaCasa ma insieme.

Gran parte di noi passerà la Pasqua tra le pareti casa per via delle misure prese dal governo, così le videochiamate sono diventate molto importanti per conservare la propria vita sociale e vedere parenti e amici che abitano lontano. Le app che ci consentiranno di fare videochiamate sono moltissime e facilmente scaricabili on-line e ci permetteranno 'virtualmente' di mangiare insieme anche a Pasqua. Noi come sommelier vogliamo peró occuparci di ció che ci compete quindi dell'abbinamento cibo/vino e in modo particolare a Pasqua tra dolce e vino. Read More

  • 9
  • 0 Comments

Come evadere dalla quarantena.

Perché nei momenti peggiori se stappo un vino è per trasformarlo in un momento di bellezza, concentrandomi appunto su di esso, e godendo delle sue sfaccettature, gustandolo e assaporandolo. E al contempo riassaporando la bellezza della vita che abbiamo a portata di mano ogni istante, ma che spesso dimentichiamo, travolti dal continuum di impegni autoimposti, dal tran-tran quotidiano, da lavoro-figli-sport-amici-social e chi più ne ha più ne metta. Viviamo in una società dove il sostare non è più concesso. Ora ci capita questa grande opportunità di ripensarci, come persone, come esseri viventi, farci due domande in più, guardarci attorno con più calma, vedere oltre il banale, rimodulare valori, misure, tempi, priorità. Read More

  • 6
  • 0 Comments

Storia del gin e del suo progenitore meno noto

'Comportarsi normalmente è già sufficientemente folle.' Amsterdam. Sono le 9:00 di mattina. Sbaglio fermata del tram per distrazione. La mia attenzione è totalmente catturata da due giovani donne che stanno animatamente chiacchierando davanti a me. Ridono spesso, parlano in olandese ed io non riesco a decifrare una parola, ma probabilmente quella mattina pensavo di essermi svegliata onnisciente e convinta che bastasse concentrarsi corrugando le sopracciglia per carpire il senso del discorso. Devo essere apparsa corrucciata ai loro occhi, in realtà ero solo incantata e stupita dai suoni prodotti dalla loro lingua misteriosa. Scendo dal tram e facendo sempre attenzione ai ciclisti che sfrecciano per i vicoli, decido di camminare a zonzo. Sono nel Jordaan. Read More

  • 7
  • 0 Comments

Abbinare il Cibo al Vino "11 semplici regole per l'abbinamento perfetto"

Come abbinare il Vino alle Pietanze? Cosa considerare negli abbinamenti? Come abbinare i vini ai piatti? Ci sono fiori di teorie, corsi basati su poligoni sensoriali, ma proviamo a riassumere con pochi elementi, il più possibile chiari, quelle che sono regole in via generale molto valide per improntare la scelta di un vino. Read More

  • 18
  • 0 Comments

Montepulciano, sangue d'Abruzzo. Di Matteo Carlucci

L'anima rustica del vitigno qui grida il suo nome, si fa sentire e può intimidire. Ma bere questo vino (tanto più se accostato a ricchi piatti di carne, magari ovina) è come stringere la mano ad una persona onesta, di quelle di una volta. Non ha bisogno di agghindarsi o vestirsi di tutto punto per mostrarti la sua anima. Gli basta il suo vestito naturale, pieno di dignità, la sua fierezza, la sua energia figlia di una vita vera, senza trucchi, per farti sentire bene, per farti sentire, almeno un po', in Abruzzo. Read More

  • 6
  • 0 Comments

Cos'è l' Ice Wine?

La prospettiva di affrontare una dura gelata manda probabilmente in panico molti produttori di vino, pensando a tutte le uve che potrebbero essere rovinate. Per coloro che producono ice wine, tuttavia, questa è una parte vitale del processo di vinificazione. Il vino di ghiaccio (chiamato anche Eiswein) è un vino dolce deliziosamente dolce e ricco ottenuto da uve che sono state congelate sulla vite. È uno stile rischioso da produrre, quindi tende ad essere costoso. Ma se ami i vini dolci, è uno stile che non vorrai perdere. Read More

  • 11
  • 0 Comments

Selosse, la determinazione di un talento. Serata di degustazione di Sommelierdellasera.

Non fermarti a ciò che ti dicono, non fermarti a ciò che vedi, non fidarti solo di ciò che sai. Mettiti in ascolto, e abbraccia la libertà. Ascolta, libera l’immaginazione. Lo stupore ti attende là, dove tu non sai nemmeno di potere arrivare. Read More

  • 23
  • 0 Comments

Quando il Nebbiolo è meglio chiamarlo Chiavennasca di Matteo Carlucci

Lasciamo il tavolo con occhi sognanti, con la mente che vaga ancora tra terrazze scavate nella roccia, baciate dal sole, bagnate dal sudore di chi le mantiene in vita e ci permette di poter apprezzare questi capolavori di caparbietà vitivinicola. Respiriamo gli odori della montagna nei calici, accarezziamo ancora il palato con la lingua a cercare il sale della Sassella, il tannino di seta della chiavennasca, e mi viene voglia di non confonderla più con il "nebbiolo". Forse anche il nome declinato al femminile ne aumenta la bellezza e le rende più giustizia. Forse da quella sera la Valtellina sarà, per me, la terra della Chiavennasca. Read More

  • 5
  • 0 Comments

Lo Champagne dei vignaioli. Di Francesco falcone

Dopo il sesso e il cibo, il vino rappresenta il contatto più personale attraverso il quale il mondo esterno può toccare il nostro corpo. I segni che lascia - i suoi effetti - dipendono dalle nostre preferenze più epidermiche. Privilegiare un vino anziché un altro può dirci chi siamo, svelando una parte decisiva della nostra identità. Battezzare il nostro vino del cuore è dunque un atto privato e non occorre una guida. Occorrono solo buoni margini di libertà: bisogna essere liberi di poter godere come ci pare. Chi affiderebbe le nostre preferenze sessuali a una giuria di esperti? Nessuno, spero. E allora nessuno dovrà toglierci la possibilità di bere in modo istintivo e di assecondare le nostre esigenze più intime: va bene la curiosità, va bene la ricerca e lo studio, va bene l’arte dell’abbinamento col cibo e i pruriti delle novità a tutti i costi, ma poi uno deve sentirsi a casa per lasciarsi andare. Read More

  • 7
  • 0 Comments

Retrospettive in Borgogna. Appunti di degustazione. Di Duccio Armenio

Forma assolutamente spaziale e di eccellenza assoluta per lo Chassagne Montrachet 1er cru Chevenotte 2008 di Marc Morey, di un'incollatura più prestante rispetto al Puligny Montrachet 1er Cru Les Folatiers 2005 di Drohuin (peraltro, due vini di matrice ben diversa); in ogni caso, entrambi memorabili. A Meursault, bella prova del semplice Village di Ballot Millot, ma davvero favoloso il Les Tessons 2008 di Pierre Morey che rende ancor più brillante la fama di questo apprezzatissimo lieu-dit. Read More

  • 7
  • 0 Comments

SOGNO ARTIGIANO Di Francesco Falcone

Il vino industriale lo è nella concezione non nei numeri, è prodotto ovunque e da chiunque, grandi e minuscoli produttori: non è la dimensione ma la visione dell’approdo finale che traccia la differenza tra un’ipotesi e l’altra di vino, tra liquido vivo o morto, tra alto o basso, tra buono o banale. Il vino industriale è per noi amatori qualcosa che nemmeno si avvicina all’originale, è un’ipotesi approssimativa, un’eco lontana, un surrogato. Non è vino. Read More

  • 7
  • 0 Comments

RIFLESSIONI SULLA TRADIZIONE IN LANGA DI FRANCESCO FALCONE

In Langa è tradizionale quel vino che appare ostinato e contrario, concepito da vignaioli che per cultura prediligono vivere in simbiosi con la terra che lavorano, dando la priorità al particolare più che all’universale. Particolare che tuttavia può diventare universale, quando il vino è davvero buono. In Langa è tradizionale quel Barolo che non fa nulla per dimostrarsi propizio al mercato, e che anzi del mercato in qualche misura se ne frega, tanto prima o poi, quel Barolo di indole austera e senza compromessi, incontrerà i suoi estimatori (oggi più di ieri, va detto). Read More

  • 8
  • 0 Comments

Gin. linee guida sui metodi di produzione e classificazione

La moda del gin è senza dubbio espressione del tempo presente e a differenza di altri distillati strettamente connessi con il loro luogo d’origine, è un prodotto che ha viaggiato e che viaggia molto grazie alla spinta propulsiva di molte distillerie che a partire dai primi anni 2000 hanno manifestato grande creatività. Il nostro tempo è movimento e dinamicità, anche il gin interpreta questi tratti in un certo senso. Read More

  • 15
  • 0 Comments

Barbaresco, la leggiadria del nebbiolo

Spesso citato a fianco del Barolo, quasi ne fosse un fratello minore, il Barbaresco merita oggi la considerazione degna dei migliori vini italiani (e mondiali). Read More

  • 4
  • 0 Comments
Showing 1 to 15 of 130 (9 Pages)