0

Degustazioni


Serata di allenamento sensoriale ‘Grandi rossi Italiani’: i Sommelierdellasera consigliano…

Le luci della sera si riflettono sull’acqua del porto e il mare porta strani profumi. Ci sono cose che noti solo da certe prospettive, ci sono profumi che si sentono al volo e profumi che si nascondono, profumi solitari e profumi comunitari, giovani con le rughe, vecchi giovanili, e così nel vino. Read More

  • 0
  • 0 Comments

Serata indovigna cosa bevi 'I bianchi in degustazione'

Abbiamo dato seguito alla serata Indovigna rossi con questa dedicata ai vitigni bianchi. Sempre alla cieca, per diminuire ogni condizionamento derivante dal nome e dal marketing, abbiamo fatto allenamento sensoriale. Con i bianchi la difficoltà cresce e le possibilità oggettive dei sensi di indovinare il vitigno, soprattutto se trattasi di uve neutre, sono poche anche per i più "allenati". Per non tregustare completamente al buio è stato messo a disposizione l'elenco dei vini con alcune note di degustazione. Vini imbustati in velluto nero con numero rosso vivo, parte la serata Sommelierdellasera. Dieci vini suddivisi in 3 batterie, tra l'una e l'altra "costruttivo confronto". Read More

  • 0
  • 0 Comments

IL TEMPO DELLO CHAMPAGNE Di Francesco Falcone

Il tempo invecchia in fretta, scrisse Tabucchi. Non per quel malconcio flacone di Dom Pérignon Vintage 1980 scovato nella cantina di un anziano collezionista e posto sul mercato senza alcuna idea di quanto fosse ancora prezioso, per noi bevitori di sogni. Come il fiore schiacciato tra la pagine di un libro, il cui breve frammeto odoroso scatena illusioni di luci, il vecchio Champagne si riaccende nel tramonto di maggio, toccando i sensi fino alla vertigine. Read More

  • 9
  • 0 Comments

Impressioni emotive nell’arte dello Champagne, nei suoi 5 territori!

Cote des Bars. Una banda colorita di vigneron impressionisti! Capisco cosa s’intende quando si sente parlare di piccoli produttori in aziende familiari che imprimono ai propri vini il loro carattere individuale, un po’ rude e a volte graffiante, espressione del loro territorio montagnoso, della loro personalità e del loro stile individuale. Read More

  • 0
  • 0 Comments

'SASSICAIA 2015 E I SUOI FRATELLI' TREGUSTAZIONE "ALLA CIECA" BOLGHERI DOC

Si è già detto tutto. Aggiungiamo solo una riflessione: la tregustazione alla cieca non perdona, gusto personale, giudizio tecnico ed estetico si fondono per misurare l'emozione di un vino. Alla cieca decidono i sensi o meglio i "sensori" individuali che sono assolutamente autentici. Read More

  • 11
  • 0 Comments

LA BARBERA E IL BARBERA APPROFONDIMENTI E RIFLESSIONI Di Francesco Falcone

Se è vero che il vino custodisce la memoria degli uomini e dei luoghi, allora la Barbera racconta molto del Piemonte e dei piemontesi. <> scrisse Paolo Monelli in Optimus Potor. Uomini e donne che producono e bevono vini seri e robusti, che sanno invecchiare bene. Read More

  • 14
  • 0 Comments

Bevi meglio, TREGUSTA! A noi piace così

Abbiamo schede brevettate per ogni valutazione, abbiamo valutazioni capaci di smontare un bicchiere di vino nei componenti di base, valutatori capaci di analizzare quei componenti e dare ad ognuno un voto. E’ indubbio che la qualità sia sempre da pretendere e difendere. Siamo però capaci di valutare il vino sulla base del piacere regalato? Siamo sicuri che il consumatore di vino sappia abbinare la qualità al piacere ? Non dovrebbe essere doveroso promuovere questo binomio per fare crescere la platea dei buoni produttori e dei buoni consumatori ? Read More

  • 14
  • 0 Comments

LA DEGUSTAZIONE IMMAGINATIVA Di Francesco Falcone

Che cosa significa degustare un vino? Grossomodo significa conoscerlo attraverso un percorso che porterà l’assaggiatore a guardare, annusare e gustare un po’ di liquido in un calice. In seconda battuta, degustare significa pensarlo quel vino, parlarne, metterlo in contatto con altri vini, riflettere sulle sue qualità e su quelle del suo terroir. Read More

  • 9
  • 0 Comments

Il Gioco della sensazione versione 1.0 L’Emozione della sera

Ragazzi, abbiamo schede brevettate per ogni valutazione, abbiamo valutazioni capaci di smontare un bicchiere di vino nei componenti di base, valutatori capaci di analizzare quei componenti e dare ad ognuno un voto. Read More

  • 0
  • 0 Comments

Gli Apostoli del Sangiovese di Romagna ovvero “Le dodici sottozone”

Le valli romagnole, una a fianco all’altra, con le argille che cambiano colore e caratteristiche disegnano la geografia variegata dei suoli romagnoli, terra sempre descritta semplicemente scandendo la successione delle piccole città messe in fila sulla Via Emilia e che ora, invece, presenta tante sfaccettature, tessere di diversi colori e sfumature, dentro un unico grande mosaico. Read More

  • 0
  • 0 Comments

Verticale Cristal e dintorni by Sommelierdellasera

C'è chi dice che con l'annata 2008 e con i suoi 100/100 la maison Louis Roeder abbia creato l'opera perfetta, proviamo a scoprirlo con una verticale che va dal Roederer Demi sec Blanc de Blanc-Roederer Brut Premier -Roederer Brut Nature Strarck -Cristal 2004-Cristal 2006-Cristal 2007-Cristal 2009-Cristal 2008. Read More

  • 5
  • 0 Comments

LA NUOVA UMANITÀ DELLA DEGUSTAZIONE Di Francesco Falcone

Quello della degustazione è diventato un mondo aperto e assai più popolato di un tempo. Negli ultimi vent’anni anni un grosso numero di persone che prima non vi aveva sostanziale accesso, è entrato nel club.Oggi tante donne e tanti uomini hanno a cuore la degustazione, che stimola l’incontro con il vino, con i suoi luoghi e con la sua gente, in un circolare movimento dialogico, nel quale si ascolta e si parla, si riceve e si dà. Che ci porta a ricordare col cuore. Ricordare non è rammentare: posso rammentare una legge e una formula, quindi qualcosa che connetta la memoria all’intelletto. Ma il vino, il suo sapore, le persone con cui l’ho bevuto, li ricordo con le viscere, li ricordo con affetto e calore. Read More

  • 12
  • 0 Comments

Il Vermentino Passaggio a nord ovest

Portogallo, Spagna, Francia, Liguria, Toscana, Sardegna, il viaggio del vermentino segue quasi sempre le coste. Sole, vento, mare, macchia mediterranea, roccia e sassi. Read More

  • 0
  • 0 Comments

L’Etna! Vitigno autoctono e uomo autoctono, Il Nerello Mascalese in degustazione

Don Peppi!! Comè questo vino? ‘E’ bello… lu sapi’’! Don Peppino che regina (uva ) ha! ’chesto e scemo a’ nostra siamo ca’, che uva voi che abbia’ Ma quale? ‘chidda nera’ E la vigna come piantata ‘e’ chiantata a nostrana’. Read More

  • 1
  • 0 Comments
Showing 1 to 15 of 29 (2 Pages)