0

Video/Chiamate e Cibo/Vino, ecco gli abbinamenti perfetti per una Pasqua #IoRestoaCasa ma insieme.

  • Video/Chiamate  e Cibo/Vino, ecco gli abbinamenti perfetti per una Pasqua #IoRestoaCasa ma insieme.

Gran parte di noi passerà la Pasqua tra le pareti casa per via delle misure prese dal governo, così le  videochiamate sono diventate molto importanti per conservare la propria vita sociale e vedere  parenti e amici che abitano lontano. Le app che ci consentiranno di fare videochiamate sono moltissime e facilmente scaricabili on-line e ci permetteranno 'virtualmente' di mangiare insieme anche a Pasqua. 

Noi come sommelier vogliamo peró occuparci di ció che ci compete quindi dell'abbinamento cibo/vino  e in modo particolare a Pasqua tra dolce e vino.

Con un dolce va assolutamente abbinato un vino dolce e non un vino secco!
Si, facile! Ma noi siamo sommelier e vogliamo andare oltre, perchè c’è dolce e dolce. 

Come abbiamo letto in un precedente articolo la scelta del vino da abbinare ai dolci avviene sempre per concordanza quindi abbiniamo sempre a un dolce un vino dolce. Però per le  diverse sensazioni che ha ciascun dolce non è possibile dare una definizione generica del vino da abbinare.

Il dolce arriva a fine pasto prima di ‘sparecchiare’, liberare la tavola, cioè di diservire e così dal francese ‘disservir’ arriva la parola dessert.

Per la classica  colomba,  prodotto lievitato e asciutto e che richiede molto liquido perchè spugnoso, abbiniamo un fresco Moscato d’Asti o un Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene extra-dry, meglio se Superiore di Cartizze, comunque non troppo secco. A dolci secchi come i biscotti, abbiniamo passiti più strutturati.

Ecco alcune regole per un abbinamento perfetto!

Abbinamento Vino-Dolci da forno

Che possono essere a pasta lievitata nel nostro caso la colomba o i croissant, oppure non lievitata come la pasta sfoglia. Inoltre bisogna tener conto  delle differenze tra dolci ricchi di creme, con la frutta, al cioccolato, caldi o freddi.

Dolci lievitati:

Dolcezza, succulenza e aromaticità se con frutta come colomba, brioche, pasta a Savarin, pan di Spagna, abbiniamoci vini spumanti dolci, morbidi, freschi, poco alcolici e con profumo intenso come uno spumante Asti Moscato.

Spumante Asti Dogliotti Docg La Selvatica

Uvaggio: Moscato.

Colore: giallo paglierino carico, quasi dorato.

    Profumo: aromatico, complesso, intenso.

    Dolci non lievitati:

    Percettibile ancora di più la dolcezza, aromaticità e speziatura meno la succulenza. Pasta brisè , biscotti secchi, pasta frolla, pasta sfoglia, pasta di mandorle.

    Con farcitura alla frutta e tendenza acida percettibile, abbiniamo vini bianchi dolci dal profumo abbastanza intenso, morbidi e solo abbastanza freschi, invece se il frutto è meno dolce abbiniamo un vino bianco leggermente aromatico, fruttato e fresco. vini dolci mediamente effervescenti e profumati, come un brachetto.


    Spumante Bersano Brachetto Piemonte

         Zona di produzione: Nizza Monferrato.

        Uvaggio: Brachetto 100%.

        Colore: rosso brillante di media intensità.

        Profumo: caratteristico dell’uva Brachetto con sentori di rosa aperta e piccoli frutti rossi.

        Gusto: delicato, dolce e persistente con piacevoli note di fragola.




    -Dolci con farcitura alla marmellata o crema:  si può abbinare un vino bianco passito, con bouquet intenso, caldo e fresco, vini mediamente morbidi e dolci come il Recioto.




     Pieropan Recioto Le Colombare

    Zona di produzione: Verona.

    Uvaggio : 100% Garganega.

    Profumo : pieno e nobile. Ad attento ascolto sentori di frutta matura, in particolare la mela cotogna e l’albicocca appassita.

    Gusto : dolce con molta compostezza, morbido e caldo.

    Colore : giallo dorato, pacioso, consistente e brillante.


    -Pasta di mandorle vini passiti molto caldi e di grande struttura come un passito Albana di Romagna


    Fattoria Zerbina Albana Passito Docg Arrocco


    Uvaggio: 100% Albana.

    Zona di produzione : Frazione Marenzo,Faenza.

    Vinificazione: uve vendemmiate tardivamente e attaccate dalla muffa nobile.

    Affinamento: 12 mesi, in parte in barrique di rovere francese e in parte in acciaio.

    Colore: giallo dorato.

                      Profumo: note floreali e agrumate e sentori di mele, albicocche, fichi secchi e miele.

                       

    -Dolci al cioccolato abbinamento complesso, il sapore del cioccolato è forte e intenso e tende a sovrastare quello del vino per l’elevata percettibilità. Il vino che abbiniamo può essere un passito un liquoroso, morbido, caldo, complesso ma allo stesso tempo abbastanza fresco, sapido, di corpo o robusto persistente. Consigliamo Ala Amarascato.



    Corvo di Salaparuta Ala Amarascato

    Colore: rosso granato con riflessi ambrati.

    Profumo: intenso, etereo, con netti sentori di marasca e ricordi di mandorla.

    Temperatura consigliata: 12° - 15° C.

    Abbinamenti gastronomici: tipico da dessert e particolarmente gradevole con dolci al cioccolato e alla mandorla.


    Abbinamenti Vini-Dolci al cucchiaio

    Parliamo di dolci per i quali si usa il cucchiaio e possono essere caldi o freddi, come gelati, semifreddi, budini, soufflè. Per i dolci freddi, come il gelato si tenga presente che il freddo anestetizza le papille gustative e rende impossibile qualsiasi abbinamento al vino, così sarà necessario un vino che venga servito a una temperatura non molto bassa.

     -Gelati e semifreddi: sempre un abbinamento molto difficile  abbiniamoci un buon moscato che ha un buon tenore zuccherino, magari a una temperatura non eccessivamente fredda.


    Donnafugata Kabir Moscato Pantelleria



       Uvaggio: Zibibbo (Moscato).

       Colore: giallo paglierino brillante con nuance dorate.

       Profumo: bouquet fragrante con note fruttate di pesca ed agrume unite a fiori bianchi (zagara e gelsomino) vivacizzate da sentori di macchia mediterranea.

       Gusto: la bocca è vibrante grazie alla fresca acidità e alla piacevole vena minerale che bilanciano la gradevole dolcezza

       Gradazione alcolica: 11,55 % vol.

                   Temperatura consigliata: 12°C.

    -Dolci caldi: la temperatura del vino deve essere due tre gradi superiore a quella indicata, per sostenere la sensazione ‘pseudocalorica’ di queste preparazioni.
    I vini indicati per questi dolci devono quindi essere bianchi, aromatici, molto fruttati e con sentori di spezie, morbidi e abbastanza freschi. Creme caramel, creme brulée, crema catalana, bavaresi vini bianchi freschi, sapidi e di buona struttura, si sposano bene con un Florio Morsi di Zibibbo.


    Florio Morsi Di Luce Zibibbo Igp


    Zona di produzione: Isola di Pantelleria.

    Uvaggio: 100% uve Zibibbo.

    Profumo: intenso e armonico, con sentori di albicocca, fiore di sambuco, nocciole tostate.

    Gusto: pieno, morbido e vellutato, sentori di miele d'acacia, scorza di cedro, sambuco e salvia.

    Temperatura consigliata: 10-12°C.

    Gradazione alcolica: 15,5%Vol.




    Buon Abbinamento e Buone Feste dai  Sommelierdellasera!


    Sommelierdellasera 

    Daniele Biguzzi



    Comments

    Write Comment

    Related Products


    COVA  GIOVANNI COLOMBA LINEA MILANO CLASSICA INCARTATA A MANO KG.1,120

    COVA GIOVANNI COLOMBA LINEA MILANO CLASSICA INCARTATA A MANO KG.1,120

    Giovanni Cova pasticcere e uomo lungimirante fondatore e parte fondamentale di una azienda diventata poi celebre per le proprie produzioni dolciarie:GIOVANNI COVA & C.Una realtà che oggi, nel suo nuovo corso, non prescinde dalla storia e dalla tr

    20.46€ Tax 18.60€

    Related Categories